Asolo

Il territorio si estende sul punto di transizione tra la pianura veneta e l’area collinare sovrastante che anticipa le prealpi bellunesi (colli Asolani).

Se quindi la metà meridionale, con Villa d’Asolo e Casella, è completamente pianeggiante, con altitudini che variano tra gli 80 e i 100 m s.l.m. (la minima, 74 m, si riscontra al confine con Spineda di Riese Pio X), la metà settentrionale si caratterizza per la presenza di modesti rilievi che culminano con i 379 m del poggio San Martino, a nordest. Il capoluogo stesso si arrocca tra le colline, affacciandosi sulla pianura sottostante, e il municipio è a quota 210 m. Meno elevate le colline dell’area orientale dove sorge Pagnano (colle Cogorer, 176 m).

L’unico corso d’acqua di rilievo è il torrente Musone che nasce poco più a nord, in comune di Maser, e prosegue tra Pagnano e il capoluogo entrando poi in pianura. Da segnalare qualche sorgente (sorgente Fornet, fontana Breda).

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *